martedì 11 settembre 2018

I metati e la farina di castagne.

→ Nell'ambito del Progetto Le Valli  è stata realizzata da questo articolo  la mostra, a cura di Andrea Papi, tenutasi a Casale e Castagno d'Andrea (San Godenzo) nel mese di ottobre 2018.

mercoledì 28 marzo 2018

Il Sentiero che porta all'Oratorio

L'obiettivo del Progetto Le Valli scaturito dal workshop tenutosi nel 2012, è l'istituzione di un Sentiero dell'architettura rurale sul quale si trova un antico Oratorio da restaurare, situato in località Le Valli.

Mappa del Sentiero dell'architettura rurale
 Realizzata su catastale da: Unione dei Comuni Valdarno e Valdisieve.
Foto edifici, anni 1992-1994. Piano Strutturale del comune di San Godenzo.

Il Sentiero prende origine in località Imocasale, sulla strada provinciale 95 che conduce da San Godenzo a Castagno d'Andrea, in prossimità del bivio per Casale. Il primo tratto del Sentiero si sovrappone alla strada vicinale di Montaonda.

Edificio in località Imocasale - Foto Piano Strutturale comunale, 1992-1994


Il percorso del Sentiero è stato ideato per il trekking in occasione del workshop Progetto Le Valli.


 
Oratorio in località Le Valli - Trekking del luglio 2012 (a sinistra) e dell'ottobre 2017 (a destra).


Percorrendo le antiche viabilità pedonali è possibile raggiungere il Sentiero e quindi l'Oratorio da più direzioni. Dal Passo del Muraglione, seguendo il percorso che ricalca la Strada di Soagi (tratto compreso anche nel Sentiero delle Foreste Sacre, da San Benedetto in Alpe a Castagno d'Andrea) si incontra il Sentiero dell'architettura rurale, quasi all'altezza della località La Casina.


Sentiero dell'architettura rurale
Panorama sulla località Le Valli dal tratto La Casina - Montaonda.
Foto Progetto Le Valli 2012


Sentiero dell'architettura rurale
Panorama in prossimità della località Montaonda. .
Foto Progetto Le Valli 2017

L'escursione "Al Sentiero dell'architettura rurale" (organizzata nel 2017 con il Centro visite di Castagno del Parco Foreste Casentinesi) è iniziata da Castagno d'Andrea, ha raggiunto l'anello del Sentiero in località Onda e si è conclusa a San Godenzo. Undici chilometri utilizzando per tutto il percorso tratti dell'antica viabilità pedonale: da Castagno il sentiero che porta al borgo di Serignana, poi la Strada vicinale Ontaneta Pretella, infine con la  Strada della Pretella (vedi video) si è giunti a San Godenzo, proprio davanti all'abside dell'Abbazia benedettina. 

I percorsi che portano al Sentiero dell'architettura rurale, che ripetiamo ancora non è stato istituito, sono segnati dal CAI.

 
L'Oratorio in località Le Valli


Oratorio della Madonna del Carmine in Località Le Valli.
Pianta eseguita dall'amministrazione comunale di San Godenzo


Sul percorso del Sentiero, in località Le Valli, si trova un edificio ormai senza copertura che fin agli anni cinquanta del '900 aveva la funzione di oratorio (in proposito vedi l'intervista realizzata nella fase Conservare la memoria ). 
Numerose iniziative, documentate sul sito del progetto, sono state realizzate per far uscire questa piccola costruzione dall'abbandono: in occasione dei due trekking sopra descritti è stato possibile vederla da vicino. Con la mostra fotografica di Andrea Papi è stata fatta conoscere al pubblico nei suoi vari aspetti. Un iniziale consolidamento è stato eseguito dalla proprietà per evitare ulteriori crolli. Le varie fasi del rilievo hanno portato alla restituzione grafica eseguita dall'amministrazione comunale. 

Adesso, dopo l'incontro Il Sentiero dell'architettura rurale e l'Oratorio delle Valli: obiettivo recupero tenutosi con il Parco nazionale delle Foreste Casentinesi e il Comune di San Godenzo, la parola spetta alle alle istituzioni.