venerdì 23 aprile 2021

L' Oratorio di S. Alessandro alla Pretella

Sul percorso da Castagno d'Andrea a San Godenzo, camminando per le antiche strade si incontrano tre Oratori presenti nelle località di Serignana, La Pretella e Le Valli
 

Oratorio a La Pretella © foto Progetto Le Valli

L' Oratorio che si trova a La Pretella, come gli altri è parte di un complesso di edifici rurali. Dai documenti conservati presso l'Archivio Vescovile di Fiesole risulta dedicato a Sant'Alessandro vescovo di Fiesole e martire. 
 
 
Documenti Oratorio La Pretella, Archivio Vescovile di Fiesole

 
Fu fatto edificare da Antonio di Jacopo Forasassi, presso la sua casa di abitazione ed è stato benedetto nel 1824. Troviamo conferma sull'architrave della finestra dove sono incisi l'anno e le iniziali di chi l'ha fatto costruire.

 
Finestra Oratorio, La Pretella © foto Progetto Le Valli
 

Prima di approfondire le notizie sull'Oratorio vediamo la località della Pretella. 
 
La Pretella nei primi anni '80 del novecento era ancora disabitata, come si può vedere dalle foto seguenti. Le due immagini mostrano le pecore del gregge di Giovanni davanti alla casa, con le belle finestre riquadrate in pietra invase dai rovi. Giovanni era solito portare le pecore al pascolo dal Caprile dove abitava fino alla Pretella, che nel passato era stata una proprietà della sua famiglia. Ormai però gli edifici erano  stati abbandonati da anni.
 

Località La Pretella © foto Progetto Le Valli

Le pecore brucano l'erba tra la casa e una capanna

Località La Pretella © foto Progetto Le Valli

Le tre foto seguenti sono state eseguite dal Comune di San Godenzo negli anni 1992-1994. La prima mostra un particolare con la porta di ingresso dell'abitazione principale.

 

Località La Pretella © foto Comune di San Godenzo

Alla Pretella era presente anche un'altra abitazione posta nello stesso blocco della principale, ma con l'ingresso su un altro fronte. Si intravede a destra nella foto, già in stato di  rovina.

 

Località La Pretella 
© foto Comune di San Godenzo

Nella terza foto si distingue in secondo piano il volume delle abitazioni e in primo piano la capanna. Sulla sinistra, posto su un livello più basso si trova l'Oratorio visto dal lato opposto alla facciata, dove si intravedono due cipressi. 

 

Località La Pretella © foto Comune di San Godenzo

  

L' Oratorio di S.Alessandro

Un'altra immagine risalente ai primi anni '80 mostra l'Oratorio con i due cipressi ancora oggi presenti alla Pretella. Il cipresso di varietà horizontalis "femmina" e l'altro di varietà pyramidalis "maschio",  posti ai lati della porta di entrata, sono le due sentinelle dell'Oratorio.

 

Località La Pretella © foto Progetto Le Valli

 

Nella semplice facciata dell'Oratorio di S. Alessandro la porta e la finestra quadrangolare sono riquadrate in pietra.

 

Località La Pretella © foto Progetto Le Valli

 

Nella documentazione dell'Archivio vescovile si trova la domanda del Forasassi alla diocesi di Fiesole per la consacrazione dell'Oratorio. Il Vescovo risponde richiededendo che siano rispettate varie condizioni e dà incarico per la verifica a Don Colacchioni, Parroco della Chiesa di S. Maria a Ficciana, nel cui popolo la Pretella era posta. In data 18 luglio 1824 sappiamo così che il pubblico Oratorio è conforme alla norma, costruito non distante da un ambiente per fare il pane, con forno. L'ingresso è nella strada, il luogo sacro è indicato da una croce nel tetto sopra alla porta, l'altare è fisso costruito di mattoni.

 

Documenti Oratorio La Pretella, Archivio Vescovile di Fiesole

In data 19 agosto il Vescovo, visto che l'Oratorio è situato in luogo pubblico, separato da ogni uso profano, ornato decentemente, munito di altare, tavola, arredi sacri e di qualunque cosa necessaria per il Divin culto.... concede licenza e facoltà a beneplacito nostri e dei nostri successori di far celebrare nel predetto pubblico oratorio dedicato a S.D.M. in onore di S. Alessandro Vescovo e Martire (dopo però che sarà stato benedetto...) la S. Messa da qualunque Sacerdote Secolare approvato da Noi, o Regolari con licenza...

L'immagine seguente mostra l'interno dell'Oratorio con l'altare in muratura ed è visibile l'orditura in legno del tetto. La pavimentazione è in cotto.

 

 Oratorio di S. Alessandro, La Pretella © foto Progetto Le Valli
 

Si puo arrivare alla Pretella da tante direzioni, con percorso pedonale. Da Castagno e da Caprile la Strada vicinale Ontaneta-Pretella attraversa con un antico ponte il Fosso dei Trefaggi, come è denominato nel catasto granducale (nella cartografia di oggi Torrente San Godenzo). 

Si segnala che poco prima del ponte è avvenuta una frana, ma almeno per il momento è stato ripristinato un passaggio provvisorio. Al ponte che attraversa il corso d'acqua è stato fatto un tentativo di rinforzo ai piloni negli anni sessanta del '900.

 

Antico ponte in località La Pretella © foto Progetto Le Valli

Due interessanti particolari del ponte in pietra in località La Pretella: l'arcata e il pilone.

 

Arcata ponte © foto Progetto Le Valli



Particolare antico ponte in località La Pretella © foto Progetto Le Valli

Proseguendo lungo il torrente per quella che anticamente era la Strada corta di Romagna troviamo la cascata detta della Pretella, formata dal Fosso dei Trefaggi e dal Fosso a Boccina (Torrente Falterona).

 

La cascata in prossimità della località La Pretella © foto Progetto Le Valli

Le informazioni relative alla fondazione dell'Oratorio in località La Pretella sono tratte dalla documentazione che si trova all'Archivio Vescovile di Fiesole. Si ringrazia Don Bruno Brezzi per averla segnalata e fornita.

 

3 commenti:

  1. Come al solito, bellissimo e coinvolgente.

    RispondiElimina
  2. Molto interessante, grazie Andrea!

    RispondiElimina
  3. affascinante riscoperta del territorio. mi è venuta voglia di andarci. grazie Andrea, Sandro

    RispondiElimina